Oltre il cancello

Aperture straordinarie del complesso residenza e giardino “Belvedere”

gratuito

L’antico e prestigioso complesso architettonico e paesaggistico del “Belvedì”, storica residenza del dott. Giuseppe Pesenti Calvi, apre per la prima volta le sue porte al pubblico, grazie ad alcune visite guidate su prenotazione.

L’età minima dei visitatori è di 12 anni.

Descrizione

L’antico e prestigioso complesso architettonico e paesaggistico del “Belvedì”, storica residenza del dott. Giuseppe Pesenti Calvi, apre per la prima volta le sue porte al pubblico, grazie ad alcune visite guidate su prenotazione.

Donata al Comune di Alzano Lombardo quale lascito testamentario del dott. Pesenti Calvi, scomparso nel 2018, la villa, soggetta a vincolo monumentale, e l’intera proprietà sono oggi gestite dalla Fondazione Giusi Pesenti Calvi – ETS.

La residenza è destinata, in virtù delle disposizioni testamentarie, a diventare una casa-museo, sul modello delle molte esperienze italiane ed estere.

La Fondazione ha avviato prime riflessioni di progettuali per il riordino e l’allestimento espositivo delle diverse collezioni d’opere e suppellettili qui contenute: fase che richiederà molto tempo, anche in ragione del vincolo monumentale cui il complesso architettonico, e il suo contenuto, sono sottoposti. Per questa ragione la Fondazione intende offrire la possibilità di una prima visione delle principali sale della villa, esattamente così come vennero lasciate dal suo proprietario committente, il compianto dott. Pesenti Calvi, che amò profondamente questi luoghi.

INFO E RACCOMANDAZIONI PER L’ACCESSO E LA VISITA

La salita alla villa avviene a piedi. Il parcheggio delle auto è consentito nell’area antistante l’ingresso da via Olera 10 e a metà del viale sterrato di accesso alla villa.

L’accesso diretto in auto alla Villa è consentito solo per portatori di disabilità e persone con problemi di deambulazione (da comunicare preventivamente via mail a: eventi@fondazionegpc.it). Si informa che la strada è sterrata e presenta tornanti molto chiusi.

Durante la visita all’interno della Villa vige il divieto di accesso con borse o zaini (da depositare eventualmente in area dedicata all’ingresso) e il divieto di riprese fotografiche e video.

L’intera area è soggetta a videosorveglianza per ragioni di sicurezza. Durante la visita potranno essere effettuate dalla Fondazione riprese fotografiche o video per finalità istituzionali.


Indirizzo: via Olera 10, 24022 Alzano Lombardo

Email: eventi@fondazionegpc.it